10
Nov

Il calabrese d’oro: Berardi segna ancora

Continua il momento magico di Domenico Beradi, giovane attaccante calabrese del Sassuolo. Un gol a sorpresa del talentino neroverde strozza l’urlo di gioia della Roma all’ultimo secondo e riapre la lotta in testa al campionato. Intervistato subito nel dopo partita dai colleghi di Sky, Domenico Berardi – con espressione sorridente – ha rispsoto al giornalista che sottolineava l’importanza del suo gol anche per il futuro in campionato della Juventus: “Lo so, sono contento anche per quello”.

Del momento magico dell’attaccante dell’under 19 ha parlato ai microfoni di Sky anche il suo allenatore, Eusebio Di Francesco: “E’ una grande soddisfazione quando va in Nazionale, era anche il mio sogno quando giocavo. Deve avere l’ambizione di crescere e migliorarsi. Io l’ho lanciato, ho un rapporto speciale con noi”.

Ma chi è Domenico Berardi? Attaccante, duttile, mancino, tecnico e con la personalità tipica dei grandi campioni. La prima tripletta in Serie A di Domenico Berardi, arrivata a soli 19 anni, 3 mesi e 9 giorni. Il giovane, originario di Cariati Marina, comune jonico della provincia di Cosenza, fino a tre anni fa giocava a calcetto con gli amici poi la svolta. Va a trovare il fratello a Modena e gioca a calcetto contro ragazzi più grandi di lui, Domenico incanta e lo nota un amico del fratello, che prometto di garantire un provino a Berardi con il Sassuolo e che lo tessereranno immediatamente. Dopo aver giocato con Allievi Nazionali e Primavera, Eusebio Di Francesco, lo aggrega in prima squadra nell’estate 2012. Da lì inizia la favola di Domenico Beradi, il calabrese d’oro.