13
Nov

Identità e territorio, a Zungri (VV) il profumo di ginestra – VIDEO

Zungri ginestra

L’amore per il territorio che si coniuga con la riscoperta delle antiche tradizioni.

Passa anche da questi elementi il successo del turismo in Calabria. Fondamentale, in questo senso, l’impegno costante e concreto di associazioni o gruppi di persone che, insieme, si adoperano per diffondere quanto più possibile le loro conoscenze. Accade così che a Zungri, centro della provincia vibonese, noto anche come il “Borgo di Pietra”, dopo decenni si continua a coltivare la ginestra, vero e proprio punto di forza nel processo di identità culturale della comunità del piccolo borgo calabrese.

Ad accendere i riflettori sulla coltivazione e la valorizzazione della ginestra a Zungri, ci ha pensato nel corso degli ultimi mesi l’associazione “ASFALANTEA”.

Vero e proprio punto di forza è stata la realizzazione del nuovo profumo “Ginestra”, ideato dalla Responsabile della Comunità e realizzato per promuovere la pregiata essenza del fiore.

Un impegno serio e concreto, dunque, per un territorio che, nel corso degli ultimi anni, in Calabria ha saputo distinguersi nel settore turistico, attirando un numero sempre maggiore di visitatori, grazie soprattutto al villaggio rupestre.