07
Set

Il grande progetto dell’architetto Samà

Sessanta business men, sessanta progetti presentati alla città di New York, un solo vincitore per aggiudicarsi una delle più belle proprietà situata in uno dei quartieri più ambiti della grande mela, il Financial District, Wall Street. Nella foto in copertina una delle immagini del progetto vincitore per la realizzazione di questo lussuoso ristorante progettato e ideato da Giuseppe Samà Architect. Un architetto italiano, un giovane architetto calabrese.

Rientrato a New York dalla Calabria, Giuseppe Samà è stato contattato per realizzare il progetto di un ristorante in uno dei posti più belli di New York, nel financial district di Manhattan, con giardino vista statua della Libertà. L’unica condizione da rispettare era terminare il concept entro 10 giorni. Una grande sfida per il giovane architetto, alla quale non si è sottratto. Qui è uscito fuori il calabrese testa dura che vuole riuscire anche davanti a sfide praticamente impossibili. A meno di una settimana, lavorando fino alle 3.30 del mattino ogni giorno, con sveglia alle 6.00, la sfida è vinta: ecco la prima immagine del progetto. Uno sforzo enorme per un ragazzo all’estero, in questo caso a New York, dove per raggiungere gli obiettivi prefissati e avere successo devi avere grandi qualità e non avere timore di nulla.