09
Apr

Ginberg, lo “spirito” calabrese di alta qualità

Per tutti gli amanti del buon bere oggi visiteremo “l’Officina degli Infusi” per conoscere da vicino il Ginberg Cold Compound realizzato dal giovane imprenditore vibonese Salvatore Iannello.
Partito come barman Salvatore, nel gennaio del 2020, ha deciso di creare una piccola azienda per produrre prodotti di nicchia e di alta qualità.
Nel suo lavoro Salvatore abbina alle materie prime calabresi la ricerca di piante di qualità per creare distillati che abbiano allo stesso tempo una gusto tradizionale e innovativo.
“La mia prima creazione – ci racconta Salvatore – è il Ginberg che ha come botanica principale il bergamotto, prodotto di eccellenza della Calabria”.
Ma quali sono i passaggi che portano alla produzione di un distillato di qualità? “Il nostro Ginberg – ci spiega l’imprenditore – è un gin composto, prodotto per infusione partendo da un distillato cerealicolo a 96,5 gradi nel quale vengono messe a macerare tutte le botaniche e successivamente abbassiamo la gradazione a 43 gradi aggiungendo dell’acqua minerale ”. L’elemento principale del gin è il ginepro toscano, la seconda botanica è costituita dal bergamotto che da il sentore principale, ma ritroviamo nel Ginberg anche la liquirizia, il cardammo, il rosmarino, il coriandolo, lo zenzero e il pepe timut, bacca dal sapore che ricorda il pompelmo.
“Per produrre il nostro gin – ci dice Iannello- mettiamo a macerare tutte le botaniche insieme per 24 ore, poi facciamo riposare il distillato che successivamente rimettiamo a macerazione per altri 24 ore. Dopo aver terminato la seconda macerazione si effettua l’imbottigliamento e l’etichettatura delle bottiglie”.
Il metodo di produzione del Ginberg è quello del bath tub, lo stesso utilizzato durante gli anni del proibizionismo in America dove i distillati venivano realizzati illegalmente all’interno delle vasche da bagno. Un richiamo agli anni del proibizionismo reso evidente anche nel logo e nel packaging.
Assaggiando il Ginberg l’impatto principale è dato del bergamotto, un’esplosione di freschezza e un retrogusto amarognolo, poi assaporandolo si scoprono tutti gli altri sapori che riemergono piano piano. E’ un gin che si presta sia alla bevuta liscia sia per la preparazioni di cocktail come il classico gin tonic.
“Ho inventato il Ginberg cocktail a base di gin, succo di pompelmo fresco e miele millefiori di Calabria”. “Inizialmente – ci racconta Salvatore- siamo partiti con richieste esclusivamente legate al territorio, ora ci siamo inseriti in una fetta di mercato nazionale e internazionale.”