07
Feb

“Furbetti del cartellino” a Rogliano, Codacons: “Licenziamento in tronco”

“Licenziare in tronco e recuperare gli stipendi pagati ai dipendenti assenteisti”. A chiederlo è il Codacons, in merito al blitz di questa mattina, condotto dai carabinieri a Rogliano contro i “furbetti del cartellino” dell’Asp. (LEGGI).

“Se saranno accertati gli illeciti contestati – si legge nel comunicato dell’associazione – i dipendenti dovranno non solo essere licenziati in tronco, ma l’amministrazione dovrà avviare nei loro confronti azione di recupero degli stipendi pagati negli ultimi anni. Si tratta infatti di reati che, se confermati, avrebbero ripercussioni dirette per gli utenti, in quanto il danno per i cittadini e’ duplice: da un lato i servizi resi dall’ente pubblico dove lavoravano i 18 dipendenti hanno subito un peggioramento a causa dell’assenza ingiustificata dei lavoratori dagli uffici, dall’altro vi e’ un evidente spreco di soldi pubblici, in quanto i dipendenti infedeli percepiscono stipendi senza lavorare”.

“Per questo – conclude il Codacons – gli assenteisti dovranno risarcire la collettivita’ restituendo le retribuzioni indebitamente percepite”.