07
Dic

In fuga dalla Nigeria, sposi a Badolato: l’incredibile storia di Oliver e Charity

Un’emozione unica assistere al matrimonio di Oliver Obago e Charity Blessed Osayande, titolari di protezione internazionale ed ospiti del progetto “Siproimi” (ex Sprar) co-gestito, ormai da tantissimi anni, dal Comune di Badolato e dal Consiglio Italiano per i Rifugiati. La cerimonia è stata officiata dal vicesindaco del centro del Catanzarese Leuzzi e si è svolta all’interno della Delegazione Comunale di Badolato Marina. Lo racconta il sito Immezcla (dal quale è tratta la foto in apertura di servizio). Oliver e Charity sono già genitori di due bambini e vivono da tempo nel centro che è diventato uno dei simboli dell’accoglienza in Calabria dal 1997, quando la comunità badolatese accolse 835 curdi sbarcati dalla nave Ararat arenata sulla spiaggia di Soverato.