11
Dic

Fondi europei 2014: fondi in arrivo per la Calabria

117 miliardi di euro. Questa la cifra stanziata per riuscire a superare «la crisi più pesante che ha investito l’Italia dal dopoguerra e che ha aggravato i problemi di coesione territoriale». Il ministro per la Coesione Territoriale, Carlo Trigilia, ha presentato l’accordo di partenariato, che definisce l’allocazione delle risorse messe a disposizione da Bruxelles.

L’Italia riceverà risorse comunitarie pari a 32,268 miliardi di euro, di cui 7,7 miliardi per le regioni più sviluppate, 1,1 miliardi per le Regioni in transizione (Abruzzo, Basilicata, Molise e Sardegna) e 22,3 miliardi per quelle meno sviluppate (Calabria, Campania, Sicilia e Puglia).

La nuova programmazione prevede: 3,19 miliardi per la ricerca, lo sviluppo tecnologico e l’innovazione (di cui quasi 2 alle Regioni meno sviluppate); 4 miliardi per la mobilità dei lavoratori (di cui 2,4 per le Regioni meno sviluppate); 4 miliardi per l’istruzione (2,5) e 3,1 miliardi per la riduzione delle emissioni di carbonio.