05
Mar

Fondazione Calabria Etica: contestato il reato di abuso di ufficio

Crisalide Ruberto Lamezia

Il Procuratore aggiunto di Catanzaro, Giovanni Bombardieri, ha contestato il reato di abuso di ufficio ai danni della “Fondazione Calabria Etica”, l’ente in-house della Regione Calabria guidata dall’ex presidete, Pasqualino Ruberto, in merito all’inchiesta sulle assunzioni per progetti di assistenza alle famiglie disagiate. Bombardieri ha incaricato i carabinieri e personale del Nucleo investigativo sanità e ambiente (Nisa), di setacciare tutti i documenti inerenti le numerose assunzioni a tempo determinato effettuate dall’Ente sia nel periodo precedente alle elezioni regionali del 23 novembre scorso, sia nel periodo successivo, per un totale di circa 700 contratti al costo totale di oltre 5 milioni di euro.