27
Gen

Federico Cafiero de Raho a Radio 24: “Esiste una terra dei fuochi calabrese”

Federico Cafiero de Raho

“Sono convinto ci sia un equivalente della Terra dei fuochi campana anche in Calabria”. E’ Federico Cafiero de Raho, procuratore capo di Reggio Calabria a lanciare l’allarme, dai microfoni di ‘A Ciascuno Il Suo’ di Radio 24.

“Le mafie si sono arricchite sui rifiuti. Varie sono le notizie sui rifiuti sversati intorno al territorio di Reggio Calabria e un’attività di contrasto su questo ancora non è stata compiuta, è da fare. Legambiente nel suo rapporto dipinge un quadro preoccupante.

“Devono ancora essere scoperti siti pieni di cassette foderate di piombo. Sono questi i rifiuti più pericolosi ancora interrati nella Terra dei Fuochi”. Lo dice ad ‘A Ciascuno Il Suo’ di Radio 24 Carmine Schiavone, ex boss dei casalesi da anni collaboratore di Giustizia. “Venivano da aziende del Nord e anche dall’ex Germania dell’est questi rifiuti tossici ancora interrati. Ci sono ancora tantissimi siti dove nessuno ha scavato, perché il popolo altrimenti farebbe la rivoluzione. Perché si è costruito sui rifiuti tossici. Per anni la gente del posto faceva a gara per vendere i terreni alla camorra, invece di denunciare”.