20
Lug

Falsi braccianti a Crotone: truffa ai danni dell’Inps da quasi 500 mila euro

Ennesima truffa ai danni dell’INPS scoperta, questa volta, dalle fiamme gialle di Crotone, per un valore complessivo di quasi 500 mila euro (473.000) mentre sono 23 i soggetti indagati accusati di truffa aggravata in concorso e falso. Un’impresa agricola, attraverso falsi contratti di manodopera, avrebbe ottenuto contributi per la disoccupazione, la malattia o la maternità, grazie anche alla dichiarazione di terreni agricoli che erano già presenti in altre dichiarazioni aziendali presentate da un parente dell’imprenditore. Secondo le indagini, la frode avrebbe avuto inizio nel 2003 e sarebbe stata perpetrata per almeno dieci anni. Inoltre, i terreni, si presentavano totalmente incolti, privi d’impianto di irrigazione e priva di qualunque mezzo agricolo. L’attività della GdF si sarebbe concentrata anche sui costi sostenuti dell’azienda per l’acquisto di piantine, concime, diserbanti e carburante per trattore ma il titolare dell’azienda non è stato in grado di presentare alcun documento fiscale.