10
Dic

Faida a Lamezia T., omicidio Gualtieri: chieste cinque condanne a 30 anni di carcere

Domenico Chirico

In merito al processo scaturito dall’omicidio di Giovanni Gualtieri del 13 novembre 2004, l’accusa ha chiesto cinque condanne a 30 anni e pene dai 20 ai 6 anni di reclusione per i presunti esponenti  e affiliati del clan Giampà. Secondo quanto sostenuto dall’accusa, l’omicidio di Gualtieri sarebbe avvenuto nel contesto di una faida consumatasi a Lamezia Terme tra le coche di ‘ndrangheta dei Giampà e dei Cerra-Torcasio-Gualtieri. Il sostituto procuratore della Dda di Catanzaro, Elio Romano, ha chiesto 30 anni di carcere per Pasquale Giampà, Vincenzo Bonaddio, Aldo Notarianni, Gianluca Notarianni e Vincenzo Arcieri; 20 anni per Domenico Giampà; 18 anni e otto mesi di reclusione per Maurizio Molinaro e 6 anni e 6000 euro di multa per Antonio Voci per il reato di favoreggiamento aggravato dalle modalità mafiose. Le prossime udienze sono state fissate per il 2, 5 e 16 febbraio 2016.