13
Ago

Dirty Soccer, mano pesante della Procura contro la Vigor Lamezia: possibile ripartenza dall’Eccellenza

La Vigor Lamezia rischia di perdere il campionato di Lega Pro e di dover ripartire dalla Serie D o, nella peggiore delle ipotesi, dal campionato di Eccellenza. E’ quanto emerso nell’ambito del processo relativo all’inchiesta “Dirty Soccer” legato allo scandalo calcioscommesse, con la Procura Figc che ha chiesto al Tribunale Federale Nazionale l’esclusione dal campionato 2014/2015 del club lametino e 10 punti di penalizzazione (più 40mila euro di ammenda) da scontarsi nel campionato di competenza che stabilirà il consiglio Figc, Serie D o Eccellenza. In particolare, per Claudio Arpaia, all’epoca dei fatti presidente della Vigor Lamezia, la Procura federale ha chiesto l’inibizione di 5 anni più preclusione, più 6 mesi di inibizione e 90.000€ di ammenda; per Felice Bellini, all’epoca dei fatti consulente della Vigor Lamezia, l’inibizione di 5 anni più preclusione, più 4 mesi di inibizione e 95.000€ di ammenda mentre per Fabrizio Maglia, all’epoca dei fatti direttore sportivo del club lametino, la Procura ha chiesto l’inibizione di 5anni e 80.000€ di ammenda.