29
Ott

Dia: operazione a Roma e Reggio Calabria

I Centri Operativi della DIA di Roma e Reggio Calabria hanno dato esecuzione al provvedimento di confisca dei beni riconducibili al 43 enne noto imprenditore ed immobiliarista romano Federico Marcaccini, divenuto definitivo a seguito della pronuncia della Corte Suprema di Cassazione che ha dichiarato l’inammissibilità dei ricorsi proposti dall’interessato, condannandolo, tra l’altro, al pagamento delle spese processuali.

Il provvedimento,colpisce: il patrimonio aziendale di 33 società di capitali, di cui ventisette con sede a Roma, quattro in provincia di Roma e due a Latina, operanti nei settori immobiliare, edilizio, ricerca e sviluppo nei comparti ambientale e tecnologico, commercio di autovetture  e gestione servizi aeroportuali; beni mobili e immobili di pregio per 120 milioni di Euro circa riconducibili alle predette società.