28
Ott

Daniela Roma, la pianista calabrese che ha conquisto il Rhode Island (VIDEO)

Papà calabrese (originario di Castroregio) e mamma napoletana: Daniela Roma è una delle pianiste più apprezzate e famose d’America. Si è laureata in pianoforte con lode al Conservatorio “F. Torrefranca ”di Vibo Valentia ed ha seguito corsi di perfezionamento, con Aquiles Delle Vigne, alla Internationale Sommerakademie Universitat Mozarteum, a Salisburgo, in Austria.

Daniela è un talento artistico meraviglioso. Possiede tutte le grandi qualità di un artista: profonda sensibilità, suono meraviglioso, fascino e presenza

(Aquiles Delle Vigne)

Laureata in DAMS (Dipartimento di Arti, Musica e Spettacolo) con il massimo dei voti all’Università della Calabria, con una tesi su  The Synesthesia in Aleksandr Scriabin e Vasily Kandinsky, ha deciso di trasferirsi in America. Per diversi anni, ha svolto un’intensa attività concertistica in Italia e all’estero, con esibizioni sul compositore calabrese Alfonso Rendano.

Daniela Roma al pianoforte

Ha tenuto concerti di musica da solista e da camera in prestigiosi teatri: Wiener Saal – Mozarteum (Salisburgo, Austria); Theater Saal – Orff Institute (Salisburgo, Austria); Concertgebouw Jurriaanse Zaal – de Doelen (Rotterdam, Paesi Bassi); Konzertsaal-SchloB Frhonburg (Salisburgo, Austria); Theatre Pedrotti (Pesaro, Italia); Sala Ademollo – Palazzo Ducale e Palazzo Sani (Lucca, Italia); Teatro A. Rendano (Cosenza, Italia); Auditorium della Discoteca di Stato (Roma, Italia), Villa Doria (Napoli, Italia); Parlement Bruxellois (Bruxelles, Belgio); Fine Arts Center (University of Rhode Island, Stati Uniti d’America); Società Dante Alighieri, Cambridge MA (Stati Uniti d’America), Casa Zerilli-Marimò, Università di New York, New York City (Stati Uniti d’America).

Daniela Roma ha registrato composizioni di musica rara per due pianoforti di Ferenc Liszt con la casa discografica Phoenix Classics. Ha registrato le opere per pianoforte di Alfonso Rendano (prima assoluta) e con il pianista Rodolfo Rubino, il concerto per pianoforte di Alfonso Rendano con due pianoforti (quello che Ferenc Liszt e Alfonso Rendano hanno suonato insieme a Weimar).

Da anni negli States, la musicista non ha mai dimenticato le origini e resta legata alla Calabria da un legame indissolubile.  È stata direttrice artistica dell’Euromediterraneo Piano Festival, che ha riunito alcuni dei migliori pianisti dell’area mediterranea, a Palazzo San Bernardino, a Rossano, e al Castello di Corigliano, a Corigliano Calabro ed è direttrice artistica dell’Associazione culturale “Alfonso Rendano”, a Carolei, in provincia di Cosenza.