04
Giu

Dalle pipe ai vimini: il fascino dell’artigianato delle Serre calabresi

Il fascino della storia di una terra coinvolgente ed un legame indissolubile con la produzione artigianale delle Serre calabresi. Partendo dai ricami artistici e dalla lavorazione di lana e seta (Acquaro, Fabrizia, Monterosso Calabro, Bivongi, Stilo) per arrivare a quella del legno, del marmo e del granito (Davoli e Serra San Bruno), l’antico stile adottato e la bellezza delle opere sembrano generare persino un coinvolgimento emotivo in chi si trova ad ammirare l’elaborato dell’artista. E poi la produzione di pipe (Brognaturo) e quella di vimini e canne (Comuni dell’Alto Mesima), di vasi in terracotta per la conservazione e la cottura dei cibi (Sorianello e Gerocarne). Impagliatori di sedie ed ombrelli (Stilo), conciapelle e bottai (Bivongi) grandi sapienze artigiane, artisti che immaginano e modellano accessori la cui raffinatezza è nota e riconosciuta in tutto il mondo.