19
Gen

Crotone, frode vendita gasolio agricolo da oltre 400mila euro: denunciate 16 persone

gasolio agricolo

La Guardia di Finanza di Crotone ha individuato un’ingente frode nel settore della vendita del gasolio agricolo, dopo una verifica sulle accise, segnalando all’Autorità Giudiziaria un imprenditore di una società per azioni della provincia crotonese. Il reato contestato dalle fiamme gialle è di cessione in frode di gasolio agricolo ad usi non consentiti, risparmiando così sulle imposte. Ai soggetti che ne hanno diritto, infatti, vengono assegnati dei quantitativi di gasolio destinato all’agricoltura da utilizzare per i macchinari agricoli ma le fiamme gialle hanno ricostruito la documentazione contabile della società, raffrontandola con ben 750 schede prelievo carburante agricolo acquisite presso gli uffici incaricati dell’assegnazione ed operanti nella province di Crotone, Catanzaro e Cosenza, rilevando evidenti discrasie. Oltra al principale responsabile della frode, i finanzieri hanno individuato altri 15 soggetti che avrebbero ricevuto un maggior quantitativo del prodotto agevolato, poi destinato al mercato clandestino, ricorrendo in alcuni casi alla “clonazione” delle stesse schede. L’attività investigativa ha permesso di rilevare, sinteticamente, la cessione in frode di prodotto agevolato per oltre 470 mila litri con un’evasione di accisa pari a quasi 230 mila euro. Alla Società, inoltre, è stata contestata l’omessa contabilizzazione di ricavi per un importo pari all’accisa evasa, nonché un’ulteriore evasione complessiva per circa 200 mila euro.