02
Gen

Crotone è tempo di ripartire tra mercato e futuro

Terminata la pausa natalizia, ora per il Crotone di mister Nicola è tempo di fare sul serio. Domenica sarà di nuovo tempo di scendere in campo. Di fronte ci sarà la Lazio, tra le squadre più sorprendenti di questo campionato e quarta in classifica.

La squadra calabrese, dal canto suo, è alla ricerca disperata di punti per cercare di uscire dalla zona retrocessione ma c’è da fare i conti con la realtà e le enormi difficoltà riscontrate fin qui dal Crotone in questa prima e storica avventura in Serie A.

Da qui fino alla fine del campionato ancora nulla è perduto. Intanto tra qualche ora riaprirà nuovamente il mercato: la speranza è che le cose vadano in modo ben diverso rispetto alla finestra estiva quando il Crotone è riuscito a concludere davvero ben poco.

Tanti i rinforzi necessari per ogni reparto ma bisognare comunque fare i conti con le possibilità che il mercato invernale potrà offrire. Il ds Ursino è già lavoro su diverse trattative. Escluso definitivamente l’interesse per Gerson della Roma, al Crotone piace Floro Flores. L’attaccante 33enne è chiuso a Chievo e a Crotone potrebbe rilanciarsi. Sempre calde poi le piste che portano e Yao e Gnoukouri, le trattative con l’Inter sono avviate da tempo e le sensazioni sono più che positive mentre nelle ultime ore si è riaperta la pista che porta a Kranjc delle Sampdoria per la difesa, così come quella Mbaye del Bologna e Padelli del Torino.

Grandi manovre dunque, con un occhio anche al mercato in uscita. Tra i partenti, infatti, dovrebbe esserci Claiton, alle prese con una prima parte di stagione davvero complicata. Con le valige in mano anche Marcello Trotta, arrivato all’ultimo giorno di mercato e considerato un colpo importante, l’attaccante campano ha fin qui deluso le aspettative. Così come il giovane Simy, una scommessa persa dal Crotone pronto a piazzarlo sul mercato. La pista più calda è quella cinese.

Da domani, dunque, si fa sul serio con la speranza di mister Nicola e della dirigenza rossoblù di riuscire ad affrontare la seconda parte di stagione con una rosa più competitiva.