19
Mag

A Cosenza il viaggio virtuale nel genio tormentato di Van Gogh – VIDEO

Van Gogh Alive Cosenza

Ha debuttato a Cosenza, all’interno del nuovo Museo di Piazza Bilotti, la mostra multimediale “Van Gogh Alive”: ampi pannelli di tela sistemati nella sala del museo, dipinti digitali dell’artista olandese proiettati e accompagnati da frasi e da una serie di opere musicali che caratterizzano l’epoca storica in cui sono stati dipinti. Mani mescolano le tempere e vengono proiettate sul pavimento creando una sorta di confine virtuale dal quale osservare le tele che lentamente scorrono, si ingrandiscono e passano alle spalle del visitatore.

Ci si immerge così nell’arte, in un’esperienza sensoriale nuova che si stacca nettamente dalla visione e l’osservazione tipica di un museo. La mostra inizia con il biennio che Van Gogh passa in Francia, con la musica che ricrea l’Ottocento parigino, fiori e caffè, quelli neri per la pace.

Si arriva – poi – nel sud della Francia, ad Arles. La colonna sonora è il Momento musicale numero 3 di Schubert. È il tripudio di colori quando appaiono i famosi “Girasoli”. Una magia che prosegue per tutta la durata dell’esecuzione del compositore austriaco, fino ad arrivare al periodo più cupo dell’esistenza di Vincent Van Gogh: quello della sua malattia mentale.

La mostra, poi, si chiude passando dagli scritti del pittore olandese, fino al “Campo di con grano con i corvi”, atto ultimo della vita di Van Gogh. Una straordinaria esperienza, dunque, visitabile fino al prossimo 15 settembre.