20
Feb

Cosenza, telecamere di sicurezza fuori uso. Occhiuto: “A breve ripristineremo sistema videosorveglianza”

Cosenza Occhiuto

“La sicurezza urbana e sociale è molto importante per una città”. Ad affermalo il sindaco di Cosenza,  Mario Occhiuto, che sul suo profilo ufficiale Facebook ha deciso di commentare le parole del questore Luigi Liguori in merito ai numeri legati ai fenomeni criminali in città. Secondo il Questore, infatti, “a Cosenza i reati sono numericamente inferiori rispetto ad altre realtà, con la criminosità che si attesta sotto le altre province calabresi”.

Ma Occhiuto non nasconde la preoccupazione: “I casi di furti e rapine avvenuti ripetutamente negli ultimi mesi – sottolinea Occhiuto – destano forte preoccupazione per noi perché creano paura e sconforto tra i cittadini, tant’è che si è deciso di trattare l’argomento anche in Consiglio comunale. L’Amministrazione comunale da parte sua in questi anni ha sempre collaborato con le altre forze dell’Ordine offrendo addirittura la disponibilità a destinare risorse comunali (insieme anche al Comune di Rende) per la messa in funzione delle telecamere già posizionate nelle città di Cosenza e di Rende a seguito del Programma PON sicurezza urbana e di proprietà del Ministero dell’Interno, non più attive in conseguenza della conclusione del progetto ministeriale. Il Ministero dell’Interno ha deciso invece di appaltare autonomamente, per tutela delle informazioni riservate, i lavori di manutenzione straordinaria e rimessa in pristino e le opere sono già state affidate all’impresa; quindi a breve il sistema di video sorveglianza sarà ripristinato”.

“Il Comune di Cosenza – conclude Occhiuto – ha già realizzato intanto tutte le opere accessorie richieste e ha messo a disposizione, per l’utilizzo condiviso, le telecamere di proprietà comunale già attive per il decoro urbano”.

 

LEGGI

Cosenza, rapina ad un tabacchi: arrestato un 21enne

Cosenza, tentata rapina a farmacia in centro, due arresti

Rapine e furti, a Cosenza è allarme sicurezza