03
Giu

Cosenza-Pordenone, 90 minuti di fuoco: i Lupi a caccia della vittoria e della qualificazione

Cosenza catania

Tutto in una notte: in 90 minuti il Cosenza non solo si gioca l’accesso alle semifinali play off del campionato di Lega Pro, ma una stagione intera.

Contro il Pordenone, però, i Lupi sono chiamati all’impresa, e questo si sapeva ancor prima del match d’andata, perso per 1-0 all’ultimo istante ma domani sera sarà necessario uno sforzo enorme per portare a casa la vittoria e la qualificazione.

Il “Marulla” sarà una bolgia infuocata mentre i giocatori e mister De Angelis stanno preparando il match in ogni suo dettaglio. Ci sono, infatti, da sovvertire un risultato e un pronostico che non sono certo favorevoli ai Lupi, ma dalle parti di Cosenza nulla sembra un problema dopo aver eliminato Paganese e Matera.

Ancora nulla è perduto e contro la squadra friulana servirà necessariamente una vittoria.

Il Pordenone, dal canto suo, arriverà in Calabria con l’intento di blindare la vittoria dell’andata e la qualificazione. Per abbattere il muro nero-verde, De Angelis dovrà dunque affidarsi ai suoi uomini migliori.

Pochi i dubbi di formazione: in attacco Baclet, pienamente recuperato dopo lo spavento del match d’andata, è in vantaggio su Mungo, pronto a supportare Mendicino in attacco. Sulle fasce, D’Anna e Statella.

Il Pordenone, invece, dovrebbe schierare lo stesso 11 che ha già battuto e beffato il Cosenza.

Tutto è pronto insomma, per un match equilibrato e dal risultato incerto. Decisiva sarà, dunque, la fortuna e la cornice di un “Marulla” più scatenato che mai.