03
Mar

Cosenza, picchiano connazionale e violentano compagna: in manette due stranieri

I Carabinieri della Compagnia di Cosenza hanno arrestato – su disposizione della Procura di Cosenza – Lupan Mihai di anni 33, rumeno, e Popa Ianus di anni 37, moldavo, per i reati di sequestro di persona, tentata estorsione e lesioni gravi nei confronti di un connazionale rumeno. Lupan Mihai, dovrà rispondere anche di violenza sessuale aggravata nei confronti di una giovane rumena. Secondo gli inquirenti Mihai lo scorso 22 febbraio – con la complicità di Ianus – avrebbe attirato nel suo appartamento un connazionale e la sua compagna e preteso 2000 euro a titolo di risarcimento per aver fatto delle confidenze alle forze di polizia, causandone l’arresto per furto. La vittima – aggredita con calci e pugni – sarebbe ancora viva solo per l’intervento dei carabinieri, giunti sul posto dopo una telefonata anonima. Sempre secondo gli inquirenti, la convivente della vittima, solo qualche giorno prima, sarebbe stata violentata da Mihai. Le indagini sono state coordinate dal sostituto Salvatore Di Maio e dirette dal Procuratore Capo Dario Granieri.