23
Nov

Cosenza, GdF sequestra autocisterna con 4.500 litri di carburante: un arresto

Crotone truffa prodotti petroliferi

I Finanzieri della Compagnia di Rossano, coordinati dalla Procura della Repubblica di Castrovillari, hanno rinvenuto e posto sotto sequestro un quantitativo pari a 4500 litri di gasolio privo di documentazione di tracciabilità e indebitamente impiegato come carburante per autotrazione nonché per uso agricolo, arrestato in flagranza di reato l’autista di un’autocisterna e denunciato a piede libero il destinatario del carburante. Le Fiamme gialle, impegnate in attività di controllo economico del territorio in abiti borghesi, notavano un’autocisterna introdursi in una abitazione privata nell’entroterra rossanese.

Le fiamme gialle hanno quindi effettuato i rilievi del contenuto dell’autocisterna e l’ispezione del veicolo che consentiva di rinvenire dei documenti di trasporto relativi alla spedizione di soli 1000 litri di carburante agricolo rispetto ai 2.500 effettivamente presenti. I finanzieri, con il coordinamento del Pubblico Ministero di turno della Procura della Repubblica di Castrovillari, hanno così arrestato il conducente del mezzo e denunciato a piede libero il titolare della cisterna in cui il veicolo stava scaricando carburante.

I militari hanno posto, inoltre, sotto sequestro, l’autocisterna, il contenuto di carburante, pari a circa 2500 litri, ed il serbatoio ubicato nella privata abitazione ove il camion stava scaricando, contenente carburante circa 2000 litri di carburante illegittimamente detenuto.