18
Apr

Cosenza, consigliere ucciso per errore 33 anni fa: prescrizione per l’unico accusato

Dopo 33 anni è scattata la prescrizione per l’unico imputato riguardo all’omicidio di Pompeo Panaro, un consigliere comunale della Dc di Paola (CS) che, nel 1982, venne ucciso dalla ‘ndrangheta per errore, sospettato di essere il responsabile della soffiata che fece arrestare un latitante della ‘ndrangheta. L’unico finito sotto accusa era Giuliano Serpa, boss pentito ma che ora è stato assolto per intervenuta prescrizione del reato. Secondo una sentenza recente dalla Cassazione, infatti, i delitti commessi prima dell’entrata in vigore della Legge Cirielli (attenuanti generiche, di recidiva, di giudizio di comparazione delle circostanze di reato per i recidivi, di usura e di prescrizione) in presenza di attenuanti concesse all’imputato, anche l’omicidio può rientrare nei crimini estinti. In 33 anni, non è stato incriminato inoltre nessun mandante e nessun esecutore materiale, alcuni sono morti mentre per altri le prove non erano sufficienti.