20
Nov

Cosenza: arrestate cinque persone, avevano favorito la latitanza di Ettore Lanzino

I Carabinieri del Comando provinciale di Cosenza e del Ros hanno fermato cinque persone tra loro i sodali che avevano protetto e garantito la latitanza di Ettore Lanzino, a capo della cosca nel cosentino. Le accuse, associazione per delinquere di tipo mafioso, estorsione, danneggiamento detenzione e porto illegale di armi e favoreggiamento. I provvedimenti di fermo sono stati emessi dalla Dda di Catanzaro. Le indagini – avviate nel 2009 – avrebbero consentito di ricostruire l’organigramma della cosca di Ettore Lanzino catturato il 16 novembre 2012 insieme ai favoreggiatori Umberto di Puppo e Renato mazzulla , il “vivandiere” del latitante. L’attività ha permesso di documentare numerosi episodi estorsivi nei confronti di operatori economici.