31
Lug

Cosenza, accordo tra la Camera di Commercio e il Tribunale di Castrovillari

Camera di Commercio

La Camera di Commercio di Cosenza e il Tribunale di Castrovillari hanno attivato nella sede del Palazzo di Giustizia della città del Pollino un “Laboratorio Sperimentale” in materia di risoluzione alternativa delle controversie giudiziarie (Adr). Lo rende noto un comunicato dell’Ente camerale.

“Oltre a svolgere attività promozionali della cultura dell’Adr – si legge nel comunicato – il Laboratorio sottoporrà al Giudice competente le controversie suscettibili di valutazione in termini di mediazione delegata e individuerà il contenzioso per il quale svolgere adeguata informazione alle parti processuali ai fini dello smaltimento dell’arretrato giudiziario. Sarà inoltre possibile svolgere direttamente presso la sede del Palazzo di Giustizia le attività di mediazione, conciliazione (telefonica, energetica e di consumo), composizione della crisi da sovraindebitamento ed arbitrato, già gestite con successo dai competenti sportelli camerali.”

“L’iniziativa, tra le prime ad essere attuate in tutto il territorio nazionale, rappresenta il seguito della convenzione che abbiamo stipulato con il Tribunale di Castrovillari – afferma Klaus Algieri, presidente della Camera di commercio di Cosenza – e rientra nel percorso di ricerca di sinergie sempre più profonde con le istituzioni giudiziarie, intrapreso per diffondere lo sviluppo e l’efficacia degli strumenti di giustizia alternativa a beneficio delle imprese e dei consumatori. L’idea di fondo è quella di attivare forme di collaborazione interistituzionale, così come stiamo facendo anche con altri Enti del territorio, in modo da offrire servizi sempre più concreti, immediati e aperti ai cittadini, anche al di fuori delle stanze camerali.”

“Il Laboratorio sperimentale sarà costituito da Rossella Di Palo e Valeria Castaldo, entrambe magistrati in servizio del Tribunale di Castrovillari – riporta ancora il comunicato – nonché da Emanuela Greco, viceprefetto vicario di Cosenza e da Erminia Giorno, nella sua qualità di segretario generale della Camera i Commercio di Cosenza.”