01
Apr

Coronavirus, Cosenza: Terapia intensiva pediatrica diventa riferimento per i bambini calabresi

COSENZA Sei nuovi posti letto in terapia intensiva pediatrica all’ospedale civile dell’Annunziata di Cosenza. Ad annunciarlo, il direttore dell’unità operativa di Neonatologia, Gianfranco Scarpelli. «L’esperienza di questi giorni nell’affrontare le problematiche dell’infezione da coronavirus – spiega Scarpelli – sta dimostrando che alcune attività altamente specialistiche e complesse, non possono essere parcellizzate e suddivise in maniera equa tra tutti gli ospedali senza tener conto delle specificità e delle specializzazioni. Le migliori prestazioni – chiosa Scarpelli – possono essere offerte solo in quei centri dove si sviluppano volumi di attività idonei ad acquisire le competenze e le esperienze necessarie per affrontare patologie e problematiche complesse e di elevata specializzazione».