20
Ott

Confine 2, Rosy Bindi: “gli arresti di oggi rendono il territorio ai cittadini”

Attraverso un comunicato ufficiale, Rosy Bindi, presidente della Commissione Parlamentare Antimafia, è intervenuta sull’operazione “Confine 2” che, questa mattina, ha portato al fermo di 14 persone legate al clan Ruga di Monastercace.

“L’operazione della Dda di Reggio Calabria, con gli arresti compiuti dai Carabinieri di Locri degli esponenti della cosca Ruga-Gallace-Leuzzi, sono un ulteriore passo per restituire il territorio dell’alto Jonio calabrese ai cittadini, agli imprenditori ed alle istituzioni locali. Con questa indagine si è fatta finalmente luce sulle minacce e gli attentati contro Maria Carmela Lanzetta, all’epoca sindaco di Monasterace ed ex ministro, e sulla catena di violenze che hanno pesantemente condizionato la vita civile, economica e sociale di quel territorio.”

“Domani – conclude la Bindi – saremo a Reggio Calabria anche per riaffermare, con sempre maggiore forza, il diritto dei calabresi a vivere e crescere finalmente liberi dalla ‘ndrangheta.”