15
Mar

Comuni sciolti per mafia: Calabria in testa. Alfano in cerca di soluzioni

Sono 25 i comuni sciolti per infiltrazioni mafiose dal 28 aprile 2013, ovvero da quando Angelino Alfano è il ministro dell’Interno. Questi i dati presentati oggi dallo stesso Alfano nel corso dell’audizione in commissione Antimafia. I comuni tuttora sotto commissariamento sono 17, di cui 8 in Calabria. Questo il triste dato che riguarda la nostra regione. Più in generale, il ministro ha parlato anche del “vuoto” legislativo che riguarda proprio la procedura di commissariamento, che non prevede alternative più “leggere” e meno radicali. Secondo Alfano, inoltre, “si devono individuare misure di carattere terapeutico che non comportano l’interruzione di attività da parte degli organi ordinari né il loro allontanamento definitivo ma il loro affiancamento con intervento mirato di commissari ad acta e tutor.”