21
Nov

Comune Reggio Calabria: il Tar conferma lo scioglimento

Il Tar del Lazio ha confermato lo scioglimento del Comune di Reggio Calabria per contiguità mafiose. Questa la decisione presa dalla I° sezione presieduta da Calogero Piscitello che ha respinto il ricorso proposto dall’ex amministrazione comunale.

Il ricorso contro il provvedimento adottato dal governo Monti era stato annunciato dall’ex sindaco (e attuale assessore regionale alle Attività produttive) Demetrio Arena nel novembre 2012.

I giudici, nella sentenza, fanno riferimento a tutti gli elementi che hanno portato allo scioglimento. Il Collegio ha rilevato anche: “l’infondatezza dell’affermazione che all’amministrazione disciolta siano state addebitate situazioni ascrivibili alla precedente. Se, infatti, la proposta contiene anche un qualche riferimento alla pregressa gestione, è evidente che tutti i numerosi addebiti mossi risultano puntualmente indirizzati alla disciolta amministrazione, postasi con l’operato della prima in termini di continuità”.