28
Set

La Rossa di Calabria (VIDEO)

Rossa, croccante, dolce e affascinante. Sono i quattro aggettivi che meglio descrivono questo straordinario prodotto giunto in Calabria in un tempo lontanissimo grazie ai commerci dei Fenici,e molto apprezzato dai Greci, come documentano le parole di Strabone ed Aristotele.

Nel corso di molti secoli lungo la fascia costiera tra le province di Cosenza, Catanzaro e Vibo Valentia (in 23 Comuni) la Cipolla ha conquistato il suo territorio d’elezione, qui i terreni sabbiosi o tendenzialmente sabbiosi, di medio impasto, a tessitura franco –argillosa o limosa (questa la definizione tecnica) agevolano il suo sviluppo e consentono al bulbo di accrescersi; la brezza marina che accarezza i campi completa un capolavoro di colore e sapori. Le peculiarità del terreno, la vicinanza al mare, la durata del giorno, la temperatura, l’umidità sono dunque i punti di forza della “Cipolla Rossa di Tropea Calabria” che dal 2008 – con il proprio patrimonio genetico – è un prodotto a Indicazione Geografica Protetta.

Molti gli effetti salutari, è afrodisiaca, antisettica, anestetica, diuretica, emolliente, antiasmatica, antisclerotica, regola il tasso di colesterolo nel sangue, lotta contro il diabete e preserva dall’invecchiamento.

“Le cipolle sono l’unica cosa che giustifichi le lacrime” (Antonio Fogazzaro)