11
Nov

Cgil, Cisl e Uil: alta adesione allo sciopero in provincia di Cosenza

La partecipazione allo sciopero indetto da Cgil-Cisl-Uil contro la legge di stabilità, gli sprechi e le rendite nella provincia di Cosenza ha registrato, secondo una nota diffusa dai sindacati, una massiccia adesione di lavoratori di tutti i settori.
Si tratta di una delle prime manifestazioni indette a livello nazionale. Secondo Cgil, Cisl e Uil, a Corigliano Calabro, nel cosentino, si è registrata la partecipazione «massiccia dei forestali, dei lavoratori in mobilità e degli Lsu-Lpu, con adesioni dal settore dei servizi e delle pulizie ospedaliere, dall’edilizia civile, dai trasporti e dall’agricoltura arrivando a far registrare – affermano le tre sigle sindacali – punte del 100%.
La mobilitazione si terrà a partire da oggi e fino a venerdi in tutte le province italiane.