04
Set

Catanzaro: Protesta in piazza per la Fondazione Campanella

Fondazione Campanella

E’ in atto a Catanzaro, davanti al dipartimento regionale della Sanità, una nutrita protesta contro la chiusura della Fondazione Campanella. In piazza lavoratori, sindacati, il management della fondazione e alcuni componenti della Giunta comunale. Oggetto della manifestazione, la revoca del licenziamento di 180 lavoratori. La Fondazione chiede alla Regione Calabria il perfezionamento della transazione utile al rientro dall’attuale situazione debitoria.

AGGIORNAMENTO

Si fa sempre più vibrata la protesta di lavoratori, medici, ammalati e cittadini che, da stamattina, presidiano l’area antistante al Palazzo regionale della Sanità.  Al corteo si è aggiunto anche il rettore dell’università Magna Graecia, Aldo Quattrone, che si è detto «molto preoccupato per il destino dei lavoratori della fondazione».

«Possiamo considerare il presidio odierno  – ha affermato altresì il rettore – come l’ultima spiaggia per la Fondazione Campanella. Tante promesse, ma tutte disattese; nessuno ha mantenuto gli impegni presi. Ho firmato di mio pugno due decreti che non hanno avuto riscontro. La situazione del polo oncologico Campanella è sull’orlo del baratro da anni e va necessariamente risanata. L’intera regione – ha concluso Quattrone –  si serve di questa struttura e non può chiudere. Ogni regione deve avere il suo polo oncologico e la Calabria deve essere in linea col resto d’Italia».