10
Mar

Catanzaro, lotta ai parcheggiatori abusivi: in manette due extracomunitari (VIDEO)

parcheggiatori abusivi Cz arresti

Dalle prime luci dell’alba di oggi i carabinieri della Compagnia di Catanzaro hanno avviato un’attività di controllo del territorio per il contrasto al fenomeno dei parcheggiatori abusivi nelle zone circostanti l’ospedale Pugliese e le aree limitrofe. (GUARDA IL VIDEO)

L’attività, che ha visto impegnati decine di militari, ha consentito di identificare 12 extracomunitari di origine africana dediti all’accattonaggio e all’esercizio di parcheggiatore abusivo nelle zone solitamente più frequentate dagli automobilisti catanzaresi costretti, di fatto, a pagare somme di denaro per poter parcheggiare ed evitare, nei casi peggiori, di subire danni alla proprie auto.

Nel corso dell’attività i carabinieri hanno dovuto fronteggiare la resistenza alle operazioni di controllo dai giovani extracomunitari: alcuni di loro, infatti, hanno tentato di darsi alla fuga non senza ingaggiare una colluttazione con gli uomini in divisa. Ne sono scaturiti due arresti e una denuncia per resistenza a Pubblico Ufficiale.

In particolare i due arrestati, due giovani africani rispettivamente originari della Nigeria e del Gambia hanno, il primo, morso su una mano uno dei carabinieri che stava procedendo al controllo, il secondo, spintonato con violenza altri militari. Il terzo soggetto, denunciato,  anch’egli gambese, alla vista dei militari è fuggito facendo inizialmente perdere le proprie tracce ma venendo tuttavia, poco dopo, rintracciato e identificato. Quest’ultimo, nella fuga, ha anche smarrito la somma contante di 600 euro circa che è stata posto sotto sequestro in ragione dell’ingiustificato possesso da parte del giovane gambese, nullatenente e disoccupato.

 I restanti cittadini africani sono risultati in regola con le norme sull’immigrazione avendo, quasi tutti, presentato domanda di protezione internazionale tuttora in corso di valutazione.