04
Dic

Catanzaro: due arresti per detenzione illegale di armi

Sono Gaudenzio Tassone e Vitaliano Tassone, padre e figlio, le persone arrestate dalla polizia di Catanzaro per possesso di armi. Ai due sono stati sequestrati due fucili a canne mozze e due pistole dotate di silenziatore. Gaudenzio, 79enne, è un pluripregiudicato mentre il 50enne Vitaliano è incensurato. Erano in possesso di armi clandestine con matricola abrasa.

AGGIORNAMENTO

Al termine di una serie di perquisizioni, che hanno interessato un podere in località Germaneto, e l’abitazione dei due, i poliziotti hanno rinvenuto un fucile Breda semiautomatico calibro 12 e con matricola abrasa; un fucile Beretta sovrapposto; un fucile King sovrapposto a canne mozze; una pistola Beretta modello 81 calibro 7.65; 38 cartucce per armi comuni e armi da guerra e un fucile ad aria compressa. Gli arrestati sono entrambi residenti nel quartiere Santa Maria di Catanzaro. Gli inquirenti hanno avviato una ulteriore attività investigativa per comprendere l’appartenenza delle armi, dal momento che i due soggetti non sarebbero legati ad ambienti della criminalità organizzata e, quindi, potrebbero avere detenuto l’arsenale per conto di qualche organizzazione. Impossibile escludere, nello specifico, legami con quella parte della comunità rom che controlla le attività illecite nei quartieri a sud del capoluogo calabrese.