04
Set

Giallo a Cariati, trovato cadavere in un bagagliaio

cadavere Cariati

Il cadavere di un uomo avvolto in una coperta, rinchiuso ed abbandonato nel bagagliaio di un’auto con targa polacca. Potrebbe sembrare l’epilogo di un thriller qualsiasi, eppure non ci troviamo in un set cinematografico: scena del crimine, Cariati, tranquillo paesino dell’alto Jonio cosentino.

Un’esecuzione fredda, una scarica di pallottole esplose contro il torace, che farebbero pensare ad un atto di chiaro stampo mafioso.

Probabilmente il cadavere si trovava in contrada Vascellèro, in una traversa che conduce al mare in una zona di confine con il comune di Torretta di Crucoli da almeno due o tre giorni, perchè il corpo dell’uomo, forse un 45 enne di origine straniera, presentava già evidenti segni di decomposizione.

Secondo le prime indiscrezioni emerse, la vittima sarebbe stata uccisa in un’altra località e trasportava nel luogo del ritrovamento, solo in un secondo momento. Se viva o morta, potrà stabilirlo solo l’esame autoptico.

A segnalare alle forze dell’ordine la presenza del cadavere, un cittadino che passava per caso nella stradina sterrata che accede alla spiaggia.

Adesso bisognerà attendere l’esito delle indagini per capire chi, e soprattutto perchè, sia finito sotto le brutali trivelle del killer, o dei killers.