02
Ago

Camera di Commercio Cosenza, Barbanti: “Il Presidente Algieri potrà continuare con la dovuta serenità”

“La notizia dell’archiviazione della denuncia nei confronti del Presidente della Camera di Commercio di Cosenza non può che soddisfare tutte le persone che, dal suo insediamento, seguono con interesse il lavoro del Presidente Algieri.

Il Gip ha accolto le argomentazioni della difesa decretando l’archiviazione del procedimento in quanto gli atti sottoposti al vaglio erano tesi a ridurre le spese dell’ente camerale nel pieno delle disposizioni di legge.

Un evento che sicuramente ridarà nuovo slancio all’attività riformatrice ed innovativa del Presidente Algieri per cui ho sempre mostrato grande attenzione ed apprezzamento, a sostegno della quale, mi riserverò di segnalare, interrogando il Ministero dello Sviluppo Economico, le eventuali  ulteriori “anomalie” che ancora devono essere chiarite.

Un lavoro, quello del Presidente Algieri, che nell’ultimo periodo ha raggiunto traguardi importanti,  come con l’istituzione del Protocollo d’Intesa per la promozione dell’ ADR ( Alternative Dispute Resolution ), in collaborazione con il Tribunale di Cosenza, che si va ad aggiungere alle altre iniziative promosse dall’ente camerale in materia di diffusione della  giustizia alternativa tramite arbitrato, uno strumento fondamentale per risolvere velocemente le controversie incentivando, di fatto, le imprese che vogliono investire nella provincia. Strumento che considero fondamentale e che avevo già inserito nella proposta sulle API ( Aree per l’Innovazione ) e di cui avevamo discusso in un convegno ad hoc, lo scorso Dicembre, con lo stesso Presidente Algieri  ed il Prof. Paganini.

Un ente camerale mai così attiva nell’applicare i disposti contenuti nelle riforme, mettendo a frutto i vantaggi in esse contenuti , come nel caso della “ Buona Scuola” , che ha visto la Camera di Commercio di Cosenza primo tra gli enti pubblici iscritto nel Registro Nazionale per l’Alternanza Scuola-Lavoro.  Strumento ambizioso con lo scopo di legare il momento formativo scolastico con  quello del lavoro.

Rinnovo, quindi, al Presidente Algieri ed al suo staff, il mio pieno supporto morale ed istituzionale, teso al rispetto della legge ed allo sviluppo del territorio.”