03
Gen

Calabria: oggi scattano i saldi, il 51% degli italiani approfitterà degli sconti

Campania e Basilicata hanno anticipato tutti ma oggi comunque in tutte le regioni italiane iniziano ufficialmente i saldi ed anche in Calabria con un provvedimento del dipartimento delle attività produttive la data di inizio dei tanto attesi sconti è stata anticipata.
L’obiettivo è quello di far coincidere l’inizio dei saldi con il primo week-end del 2015 e sperare che grazie al taglio dei prezzi si possa concretizzare quell’aiuto ad un settore che sconta forse più di tutti la crisi economica e quella propensione al risparmio che inevitabilmente aumenta quando le prospettive economiche del Paese e delle singole famiglie sono incerte. Secondo le stime elaborate dall’Ufficio Studi di Confcommercio ogni famiglia italiana spenderà in media 336 euro per l’acquisto di capi d’abbigliamento, calzature ed accessori, per un valore complessivo nazionale pari 5,3 miliardi di euro. Almeno un italiano su due (il 51%) approfitterà infatti degli sconti di inizio anno anche se la propensione dei consumatori ad acquistare in saldo registra un calo del 7,3%. In costante calo anche la percentuale di coloro che sono intenzionati a spendere più di 200 euro per gli acquisti scontati: il 20,6% contro il 43,3% di appena cinque anni fa. Il Codacons invece raccomanda per gli acquisti durante i saldi il rispetto di alcune utili regole.

Secondo l’associazione dei consumatori occorre: conservare sempre lo scontrino fiscale per poter richiedere la sostituzione del capo acquistato; verificare i prezzi nei giorni precedenti l’inizio dei saldi per poterli poi comparare; diffidare degli sconti che superano il 50%; acquistare solo nei negozi che espongono cartellini che indicano il prezzo vecchio, il prezzo nuovo e la differenza percentuale;