06
Set

Cacciano cinghiali nel periodo non consentito: tre denunce nel Cosentino

Gli uomini del Corpo Forestale dello Stato di San Sosti e San Donato Ninea, nel corso di un controllo, hanno deferito all’Autorità Giudiziaria tre cacciatori.

Il personale Forestale ha intensificato, alla vigilia dell’apertura della stagione venatoria,  l’attività di controllo nella località “Corticaro” di San Donato di Ninea dopo aver udito in serata alcuni colpi di arma da fuoco.

In questa zona, i tre uomini sono stati fermati a bordo di un automezzo fuoristrada con al suo interno due cinghiali da poco abbattuti ed occultati sotto una coperta in dei sacchi di plastica. Gli animali sono stati abbattuti in violazione alla normativa sulla caccia in quanto l’attività è stata esercitata in epoca di chiusura generale, in orari non consentiti e nei confronti di una specie la cui attività venatoria ora non è consentita.

Oltre alla denuncia, gli agenti hanno sequestrato le armi, tre fucili calibro 12, il munizionamento e le torce in loro possesso al momento del controllo.