22
Set

Banda di usurai nella Sibaritide: fermate due persone

Servizi per l’Impiego

Due cittadini originari di Trebisacce sono stati raggiunti da un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal gip del Tribunale di Castrovillari su richiesta della Procura. I carabinieri di Corigliano Calabro e i militari della GdF di Montegiordano hanno arrestato e posto ai domiciliari Francesco Ugolini, 40 anni mentre per il nipote, Giuseppe Ugolini di 29, è stato disposto l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per il reato di favoreggiamento. Secondo le indagini, infatti, i due avrebbero chiesto somme di denaro con tassi usurari elevati – fino al 400% – anche a persone affette da gravi patologie.

A finire nella loro rete 13 cittadini della Sibaritide, costretti a pagare in contanti ma anche tramite il rilascio di cambiali e assegni bancari. Francesco Ugolini è già stato destinatario di sequestro preventivo di conti postali e bancari. Inoltre, nel corso della perquisizione nelle abitazioni di Francesco Ugolini è stata trovata e sequestrata la somma di 4.000 euro in contanti. Rinvenuti anche circa cinque quintali di fuochi pirotecnici, che sono stati sequestrati.