10
Giu

Assolto in via definitiva Padre Fedele Bisceglia

Finisce il calvario giudiziario durato undici lunghi anni per Padre Fedele Bisceglia, frate cosentino arrestato il 23 Gennaio 2006 con l’accusa di violenza sessuale nei confronti di una suora.

Lo ha stabilito la Quarta sezione penale della Cassazione, bocciando il ricorso della Procura di Catanzaro. Nel primo processo d’appello infatti, Bisceglia era stato condannato a nove anni e tre mesi di carcere, con l’esilio dai conventi e sottrazione, da parte della Curia cosentina, della sua Oasi Francescana, struttura di accoglienza per indigenti.
Si dice entusiasta Eugenio Bisceglia, avvocato del frate che lo ha sostenuto moralmente e legalmente in questa dura battaglia. “Ora è necessario processare la suora con lo stesso vigore”, afferma il legale, “che in tutti i gradi di giudizio è stata considerata inattendibile”.

Padre Fedele ha atteso in preghiera la sentenza nella parrocchia di San Nicola a Cosenza, con la speranza che la Chiesa annulli la scomunica a divinis e gli ridia nuovamente, la possibilità di poter celebrare messa.