18
Giu

Arte: i robot di Massimo Sirelli conquistano il Marca di Catanzaro – VIDEO

Sirelli mostra robot Catanzaro

Massimo Sirelli riabbraccia la “sua” Catanzaro con i suoi impagabili robot.

Parte con un bagno di folla al Museo delle Arti di Catanzaro “Teneri Bulloni”, la grande mostra dei robot dedicata all’artista Massimo Sirelli, punto di riferimento nazionale dell’arte applicata al concetto di “upcycling”, la trasformazione di materiali di scarto in oggetti dal valore superiore a quello del materiale originale.

Per Sirelli si tratta di un ritorno alle origini: l’artista, infatti, riabbraccia la sua Catanzaro dove è nato 36 anni fa per poi diventare famoso in tutt’Italia con la sua speciale forma di creatività, che affonda le radici nel mondo del writing e della street art, e con le sue opere, come i robot esposti al Museo di arte contemporanea della Provincia di Catanzaro, gestito dalla Fondazione Rocco Guglielmo: creature assemblate con oggetti provenienti dai mercati, dagli scaffali, dalle strade di tutto il mondo, ognuno dotato di una sua personalissima identità e con una storia da raccontare.

Legato a “Teneri Bulloni” è anche un altro progetto di Sirelli, inedito a livello internazionale: “AdottaunRobot.com”, la prima “Casa Adozioni di Robot da compagnia”, un progetto nato dalla voglia di sperimentare attraverso la cultura del design, del riuso in una forma di creatività consapevole che mette in primo piano l’aspetto emozionale della materia.

La personale di Sirelli raccoglie le creazioni realizzate dall’artista negli ultimi anni e ne presenta di nuove. Tutto ciò in accordo con l’idea di raccontare storie fantastiche di centinaia e ancora mille vite, che altro non sono che la sua stessa vita.