11
Apr

Arresti aeroporto di Lamezia Terme: sono 21 gli indagati. C’è anche Enzo Bruno (I NOMI)

sacal-gdf

L’operazione eseguita questa mattina dalla Guardia di Finanza di Lamezia Terme, rinominata “Eumenidi”, ha portato all’arresto dei vertici della Sacal, la società di gestione dell’aeroporto lametino. (LEGGI LA NOTIZIA)  (GUARDA IL VIDEO DELL’OPERAZIONE)

Un’operazione che ha fatto luce su un vero e propri contesto di malaffare nell’amministrazione pubblica. Intanto la Procura di Lamezia ha chiesto al Gip l’interdizione dai pubblici uffici dei 12 componenti dela Cda della Sacal.

Oltre agli arresti, questa mattina sono stati eseguite oltre 40 perquisizioni mentre le persone indagate sono 21.

Ecco i nomi:

Massimo Colosimo (1965, Catanzaro);
Ester Michienzi (1971, Catanzaro);
Pierluigi Mancuso (1956, Catanzaro);
Sabrina Mileto (1970, Catanzaro);
Angela Astorino (1958, San Pietro a Maida);
Luigi Silipo (1953, Catanzaro);
Giuseppe Gatto (1960, Catanzaro);
Floriano Noto (1958, Albi);
Giuseppe Vincenzo Mancuso (1973, Lamezia Terme);
Enzo Bruno (1959, Vallefiorita);
Giuseppe Mancini (1952, Catanzaro);
Floriano Siniscalco (1970, Paola);
Emanuele Ionà (1978, Lamezia Terme);
Francesco Buffone (1967, Sambiase);
Bruno Vincenzo Scalzo (1968, Conflenti);
Gianpaolo Bevilacqua (1968, Lamezia Terme);
Roberto Mignucci (1955, Roma);
Marcello Mendicino (1963, Falerna);
Pasquale Clericò (1950, Catanzaro);
Ferdinando Saracco (1965, Catanzaro);
Pasquale Torquato (1958, San Mango d’Aquino).