28
Set

Alessandria del Carretto, la festa della Pita (VIDEO)

Incastonato nella parte orientale del Parco del Pollino, Alessandria del Carretto con i suoi 975 metri s.l.m. è il centro abitato più alto del comprensorio.

Ogni anno, tra aprile e maggio si svolge la caratteristica festa della “Pita”. Secondo un’antica leggenda alessandrina, la Festa dell’Abete ebbe inizio nel ‘600, quando un boscaiolo trovò all’interno del tronco di un abete bianco l’immagine di Sant’Alessandro Papa Martire. Da quel giorno, gli uomini di Alessandria si recano nei boschi del limitrofo paese di Terranova del Pollino e scelgono un grande abete, alto almeno una ventina di metri. L’albero prescelto viene tagliato e liberato dai rami fino alla chioma. Il lungo tronco viene portato, con la sola forza delle braccia, attraverso un sentiero tortuoso che conduce in Piazza S. Vincenzo dove viene innalzato ed ornato con ricchi doni.

L’albero resterà in piazza fino al 3 maggio (si celebra la festa di Sant’Alessandro Papa Martire) quando la pita sarà abbattuta e gli abitanti faranno a gara per impossessarsi di un rametto della chioma come porta fortuna.