06
Mar

Aeroporti calabresi, Sacal subito a lavoro

sacal

La decisione del Consiglio di Stato di accogliere il ricorso dell’Enac relativo al bando per la gestione degli aeroporti calabresi di Crotone e Reggio Calabria ha dato il via libera all’assegnazione provvisoria a Sacal.

La società che gestisce l’aeroporto di Lamezia Terme, è già al lavoro per tentare di accorciare i tempi. Per quanto riguarda l’aeroporto di Crotone, chiuso dallo scorso 1 novembre, la situazione è critica. Il lungo stop ha paralizzato qualsiasi attività, ed ora sarà necessario richiedere tutte le autorizzazioni per le attività volative. Il countdown è partito, il Sant’Anna deve necessariamente riaprire entro maggio, perché Ryanair tramite il manager in Italia, John Alborante, si è impegnato ad attivare da Crotone i voli per Bergamo e per Cracovia.

La compagnia di volo low cost, deve attivare le prenotazioni già dal prossimo 9 Aprile.

Per quanto riguarda Reggio Calabria, l’obiettivo è quello di scongiurare l’ipotesi di un addio di Alitalia. L’ex compagnia di bandiera ha rbadito più volte la volontà di lasciare il Tito Minniti, anche se nell’ultimo incontro a Roma con Oliverio e Delrio, i vertici della compagnia si erano detti disposti a trattare e trovare una soluzione.

Adesso spetterà a Sacal ed al presidente Massimo Colosimo sbrogliare la matassa e garantire futuro certo agli scali di Crotone e Reggio Calabria.