09
Ago

Acquaformosa, Manoccio: “leader Lega impegnato in viscide pratiche, Salvini è un tamarro”

Anche l’edizione 2016 del Festival delle Migrazioni in programma ad Acquaformosa (Cs) dal 18 al 23 agosto 2016 avrà il registro tipico e gli obiettivi delle precedenti quattro edizioni: “momenti di riflessione per realizzare un futuro migliore, un futuro più giusto è necessario costruire ponti di solidarietà ed abbattere i muri”.
Il festival ha come qualificazione il tema che più di ogni altro caratterizza la discussione politica nazionale ed internazionale, le migrazioni da comprendere, gestire ed intenderle nel senso più proprio e solidaristico.
Un approccio che da molti anni caratterizza Acquaformosa, primo comune “deleghistizzato”, ed anche quest’anno al centro delle polemiche c’è il segretario nazionale della Lega “proprio per Matteo Salvini – ha annunciato l’assessore all’accoglienza del Comune di Acquaformosa e delegato per l’immigrazione alla Regione Calabria, Giovanni Manoccio- stiamo preparando dei gadget speciali.
Ovviamente – ha aggiunto Manoccio – quest’iniziativa ha come finalità lo smascherare le viscide pratiche del leader della Lega Nord che trascorre le giornate offendendo e non lavorando. Salvini è nu tamarru e uno dei nostri obiettivi è fermare l’invasione dei tamarri come Salvini ovvero di questa gente buona solo ad alimentare pratiche di odio verso chi fugge dalla guerra e dalla disperazione.