02
Gen

A Cleto il 4 gennaio si rinnova l’appuntamento con il teatro d’autore e la musica della tradizione

Cleto

Venerdì 4 Gennaio torna l’appuntamento con Cleto in scena, il progetto teatrale ideato e curato dell’associazione culturale La Piazza. Si tratta di un evento che, oltre ad essere un momento di riflessione e socializzazione, rappresenta anche un modo per salutare il nuovo anno all’insegna della condivisione dei valori universali dell’accoglienza partendo dal racconto di una delle storie più significative di sempre.

Lo spettacolo in scena, dal titolo “La notte di Natale”, riprende i versi dialettali dell’opera dello scrittore Vincenzo Padula che narra gli avvenimenti della notte più importante dell’anno con l’ausilio dei suoni e dei canti tradizionali popolari calabresi.

La poesia di Padula racconta il viaggio di Giuseppe e Maria che appartiene alla tradizione cristiana e si avvicina, per come descritto, alle attuali rotte della speranza. Chi desidera non sta fermo, si muove, si mette in cammino.

Camminano Maria e Giuseppe, una giovane donna incinta ed un vecchio falegname affaticato, cercando riparo per dare alla luce quel bimbo che sarà il figlio di Dio: il Salvatore. Lo spettacolo in senso lato dà voce, attraverso un parallelismo, a chi in chiave moderna , per paura è costretto a viaggiare verso la ricerca di un domani di speranza. La notte di Natale inizia con un canto tradizionale (Nenia); i versi del poemetto saranno inframezzati da brani della tradizione natalizia calabrese e meridionale in un ampio panorama musicale che farà da cornice all’opera stessa.

Lo spettacolo è interpretato da: Nando Brusco (voce narrante, tamburi, zampogna), Vincenzo Mercurio (voce, chitarra classica, chitarra portoghese) e Mariangela Berazzi (voce, tamburi, castagnette).