24 aprile 2017

Gioia Tauro: 21enne trovato in possesso di armi da guerra, arrestato (VIDEO E FOTO)

b

A Gioia Tauro, nell’ambito di un servizio straordinario di controllo del territorio coordinato dalla Compagnia di Gioia Tauro, finalizzato alla repressione dei reati in materia di armi ed esplodenti, i Carabinieri della locale Stazione, hanno arrestato, in flagranza di reato, un bracciante agricolo di 21 anni, perché resosi responsabile del reato di detenzione illegale di armi da guerra e comuni da sparo clandestine e ricettazione. (IL VIDEO DELL’ARRESTO)

Dall’ operazione, che ha portato all’arresto del giovane incensurato, sono scaturiti i controlli a tappeto dei Carabinieri della Compagnia di Gioia Tauro che, avvalendosi delle competenze specialistiche dello Squadrone Eliportato Cacciatori Calabria e delle unità cinofile dell’Arma, hanno perquisito diversi obiettivi di interesse operativo, riuscendo ad arrivare, nella giornata di ieri, all’abitazione del giovane. Le operazioni di perquisizione, iniziate all’alba, hanno visto l’impiego di circa 30 militari dell’Arma. Le ricerche, hanno  permesso di rinvenire, all’interno di un ovile situato vicino alla sua abitazione di campagna, un secchio in plastica, opportunamente interrato e termo-sigillato, contenente un vero e proprio arsenale.

All’interno del fusto hanno rinvenuto, abilmente avvolte in una pellicola in plastica: una mitragliatrice, simile a quelle in dotazione alle forze di polizia, marca beretta mod. m/12-s cal. 9 parabellum, con matricola punzonata e relativo caricatore; una pistola marca CZ 75 cal. 9 luger con relativo caricatore; una pistola marca TAURUS mod. 24/7 cal. 9 x 21 con relativo caricatore, tutte in perfetto stato di conservazione, completamente lubrificate e pronte all’uso.

In virtù di quanto rinvenuto sono scattate le manette per il giovan erosarnese, il quale, colto nella flagranza della detenzione, non ha opposto alcuna forma di resistenza. Il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro e sarà successivamente trasmesso al RIS di Messina per le analisi balistiche del caso.

 

tripodi-rocco-cl-1996
FacebookTwitterGoogle+Share

Tag